Tortolì: cosa vedere e quando andare


Tortolì: cosa vedere e quando andare

Tortolì è una piccola città situata sulla costa orientale della Sardegna, nella provincia di Ogliastra. Con una popolazione di circa 10.000 abitanti, è una delle città più importanti della regione per il turismo e la pesca. La città si affaccia sul bellissimo Golfo di Arbatax e offre una combinazione perfetta tra mare cristallino, spiagge incontaminate, montagne e natura incontaminata.

Turismo, cosa fare e cosa vedere a Tortolì

Questa è una destinazione turistica molto amata in Sardegna, grazie alla sua posizione strategica sulla costa orientale dell’isola e alle numerose attrazioni turistiche che offre. La città è un mix perfetto tra bellezze naturali, patrimonio culturale e attività all’aria aperta.

Cosa vedere a Tortolì

La città è famosa per il centro storico, caratterizzato da piccole stradine lastricate, case colorate e numerose chiese e monumenti. Il centro storico è inoltre un luogo ideale per passeggiare e godersi l’atmosfera tranquilla e rilassante della città.

Tra gli altri luoghi da visitare qui si segnalano la Chiesa di San Pietro Apostolo, la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, il Museo Civico Giovanni Maria Angioy e il Parco Pescatori. Il parco si trova sulla costa e offre una vista mozzafiato sul Golfo di Arbatax.

Cosa fare a Tortolì

Questo è il luogo ideale per praticare attività all’aperto, grazie alla sua posizione privilegiata sul mare e all’interno della catena montuosa del Gennargentu. Gli sport acquatici sono molto popolari qui, con la possibilità di fare windsurf, kitesurf, snorkeling e immersioni subacquee.

Per chi preferisce le attività sulla terraferma, ci sono numerose possibilità come trekking, mountain bike, passeggiate a cavallo e arrampicata. Inoltre, la regione di Ogliastra offre anche la possibilità di fare escursioni alla scoperta di siti archeologici e di villaggi antichi.

Le spiagge di Tortolì

La costa di Tortolì è famosa per le sue spiagge incredibili, tutte caratterizzate da acque cristalline e sabbia fine. Tra le spiagge più belle si segnalano la spiaggia di Orrì, la spiaggia di Cea, la spiaggia di San Gemiliano e la spiaggia di Porto Frailis.

La spiaggia di Orrì è la più famosa di tutte, e offre una vista incredibile sulla costa e sulle montagne circostanti. La spiaggia di Cea è famosa per le sue scogliere rosse e per le sue acque azzurre, ideale per fare snorkeling. La spiaggia di San Gemiliano, invece, è una delle più isolate e tranquille della zona, perfetta per chi cerca la pace e la tranquillità. Infine, la spiaggia di Porto Frailis è una delle più grandi e la più vicina al centro città, quindi molto popolare tra i turisti.

In conclusione, questa è una città che offre tantissime opportunità di divertimento e relax, grazie alla sua posizione panoramica, alle sue spiagge incredibili e alle sue attività all’aperto. Se state cercando una meta di vacanza in Sardegna, Tortolì è sicuramente una delle migliori scelte possibili.

Come arrivare

Tortolì è una magnifica città della Sardegna, ma la sua posizione centrale sulla costa orientale dell’isola la rende anche una base ideale per esplorare le meraviglie circostanti. Se state pensando di visitarla, ecco alcune delle attrazioni e dei luoghi da vedere nelle vicinanze.

1. Il Golfo di Orosei

Il Golfo di Orosei è una delle attrazioni naturali più famose della Sardegna, con alcuni dei paesaggi costieri più spettacolari dell’isola. Il golfo si trova a circa un’ora di auto dalla città e offre spiagge isolate, calette nascoste, scogliere a picco sul mare e grotte marine.

2. Il Parco Nazionale del Gennargentu

Il Parco Nazionale del Gennargentu è un’area protetta che si estende su una vasta area delle montagne centrali della Sardegna. Il parco è noto per la sua fauna selvatica, tra cui cervi, cinghiali e aquile reali, ma anche per i suoi suggestivi paesaggi montani.

3. Il Villaggio Nuragico di Tiscali

Il villaggio nuragico di Tiscali, situato a pochi chilometri dalla città, è uno dei siti archeologici più importanti della Sardegna. Il villaggio, che risale all’età del bronzo, è stato costruito all’interno di una grotta naturale e presenta numerose strutture in pietra, tra cui un pozzo, una cisterna e un’area sacra.

4. Il Monumento Naturale di Perda Longa

Il Monumento Naturale di Perda Longa è una formazione rocciosa a forma di ago che si trova sulla costa orientale della Sardegna, a pochi chilometri da qui. La formazione rocciosa offre una vista spettacolare sul mare e sulla costa circostante ed è un luogo popolare per fare escursioni a piedi.

5. La Spiaggia di Cala Gonone

La spiaggia di Cala Gonone è una delle spiagge più famose della Sardegna ed è situata a circa un’ora di auto dal paese. La spiaggia offre acque cristalline, sabbia bianca e un’ampia gamma di sport acquatici, tra cui kayak, snorkeling e immersioni subacquee.

In sintesi, se volete esplorare la Sardegna orientale, questo è il punto di partenza ideale. Con alcune delle attrazioni naturali e culturali più spettacolari dell’isola nelle vicinanze, non c’è mai stato un momento migliore per visitare questa meravigliosa parte della Sardegna.

Cosa vedere nei dintorni di Tortolì

Questa una città della Sardegna orientale che offre molte possibilità di vacanza, grazie alle sue bellezze naturali e alle sue spiagge. Tuttavia, ci sono anche molte altre località nelle vicinanze che meritano una visita. Ecco una lista di alcune delle migliori località da vedere nei dintorni della località.

1. Arbatax

Arbatax è una pittoresca cittadina sulla costa orientale della Sardegna, situata a pochi chilometri da qui. La città è famosa per il suo porto turistico e per il faro di Capo Bellavista, uno dei punti panoramici più spettacolari della costa sarda. Arbatax offre anche una spiaggia di sabbia dorata e numerose calette isolate.

2. Lanusei

Lanusei è una graziosa cittadina situata nell’entroterra della Sardegna orientale, a circa 20 chilometri dalla città. La città è famosa per il suo centro storico, con le sue case in stile Liberty e i suoi monumenti storici, tra cui la Cattedrale di Santa Maria Maddalena e il Palazzo Aymerich.

3. Dorgali

Dorgali è una città che si trova ai piedi delle montagne del Supramonte, a circa un’ora di auto dal paese. La città è famosa per le sue grotte spettacolari, tra cui la Grotta di Ispinigoli, che ospita una delle colonne di stalagmiti più alte del mondo. Dorgali offre anche una bellissima spiaggia, la Cala Gonone, che è accessibile solo in barca o a piedi.

4. Jerzu

Jerzu è una cittadina situata nell’interno della Sardegna, a circa 30 chilometri da qui. La città è famosa per la sua produzione di vino Cannonau, un vino rosso robusto e dal sapore intenso. Jerzu offre anche numerose possibilità di escursioni, tra cui la visita al Monte Tisiddu, che offre una vista spettacolare sulla costa.

5. Bari Sardo

Bari Sardo è una cittadina costiera situata a circa 20 chilometri dal paese. La città offre numerose spiagge bellissime, tra cui la spiaggia di Torre di Bari, una delle più popolari della zona, e la spiaggia di Cea, famosa per le sue scogliere rosse e per le sue acque cristalline.

In sintesi, se state pianificando una vacanza in questo posto magnifico, esplorare le vicinanze è una delle cose da fare. Ci sono molte località interessanti da visitare, tutte caratterizzate da bellezze naturali e culturali uniche.