ADESIONE SANTUARIO DEI CETACEI "PELAGOS"
15/04/2015
ADESIONE SANTUARIO DEI CETACEI

Le splendide acque del Comune di Badesi entrano a far parte del Santuario dei mammiferi marini del Mediterraneo “Pelagos”, primo santuario dei cetacei dell’emisfero boreale, popolato da magnifici esemplari marini come balenottere, capodogli, globicefali, grampi, tursiopi, zifi e delfini. L’area, che si estende per circa 87.500 kmq e comprende il tratto di mare tra la Liguria, la Provenza e la Sardegna settentrionale, fu istituzionalizzata nel 1999, e inserita nella lista delle Speciali Aree Protette di Importanza Mediterranea (ASPIM) a seguito del riconoscimento dello stato di pericolo di numerose specie di cetacei, la cui sopravvivenza appariva minata, direttamente e indirettamente, dalle attività umane: catture accidentali nelle reti alla deriva, alti livelli di contaminazione dei mari, collisioni con navi o natanti veloci a motore. Tali condizioni di rischio hanno evidenziato la necessità di attuare valide strategie di difesa dei mammiferi acquatici.
 Il Comune di Badesi, attraverso la recente sottoscrizione della carta di partenariato e la prossima assegnazione di una bandiera di adesione, intende contribuire, assieme ai Comuni del litorale italiano che condividono l’iniziativa (di cui 10 del Nord Sardegna), al processo di tutela e di conservazione dei mammiferi marini facenti parte del Santuario “Pelagos”, rispettando le misure di sicurezza disposte in loro favore. Il comune gallurese si impegna dunque a tutelare i  mammiferi marini presenti nella sua area, proteggendoli dagli impatti negativi delle attività antropiche e favorendo campagne di sensibilizzazione presso gli utenti del mare, in particolare sulla segnalazione di esemplari in difficoltà.